APPROFONDIMENTO – EUChooseSafeFood risponde ai dubbi sulla sicurezza alimentare

20 Luglio 2022

Di cosa si preoccupano i cittadini quando si parla di prodotti alimentari? Le istituzioni europee se lo sono chiesto e lo hanno chiesto direttamente agli europei.

Per questo hanno ideato la campagna #EUChooseSafeFood, in collaborazione con gli Stati membri, per spiegare i riferimenti scientifici alla base delle decisioni che riguardano le politiche di sicurezza alimentare e fornire ai cittadini uno strumento che li aiuti a prendere le giuste decisioni in fatto di alimentazione quotidiana.

Il progetto è anche una finestra che permette alle aziende di capire l’interesse e le preoccupazioni dei cittadini verso tematiche che riguardano gli alimenti, la nutrizione e la salute.

“Qual è la differenza tra un “da consumare entro” e “da consumarsi preferibilmente entro” sulle etichette degli alimenti?”.
“Ci sono regole di igiene alimentare a cui dovrei attenermi a casa per mantenere la mia famiglia al sicuro?”
“Devo preoccuparmi degli additivi alimentari?”
Queste sono alcune delle domande poste dai consumatori europei a cui la campagna #EUChooseSafeFood ha risposto, traducendo e semplificando le valutazioni scientifiche che sono alla base delle politiche alimentari della UE. Lo scorso 16 maggio è stato lanciato la seconda fase della campagna per soddisfare una serie di nuovi argomenti come la salute delle piante, i nuovi alimenti e gli integratori alimentari.

Destinata principalmente ai cittadini europei di età compresa tra 25 e 45 anni, la campagna spiegherà anche il ruolo dell’EFSA nel contribuire alla legislazione europea che protegge i consumatori e l’intera catena alimentare.

L’edizione 2022 amplia la gamma di argomenti approfonditi che, per quanto concerne l’Italia, riguardano il benessere degli animali, il food packaging (MOCA) e gli integratori alimentari.

“La nostra campagna #EUChooseSafeFood quest’anno cresce sia in termini di contenuti che di copertura geografica (con l’aggiunta di nuovi Paesi UE)” dichiara Alberto Spagnolli, Senior Policy Advisor dell’EFSA. “L’obiettivo rimane quello di permettere ai consumatori di migliorare conoscenze e consapevolezza rispetto alle valutazioni scientifiche, che guidano le scelte alimentari quotidiane. La campagna punta a coinvolgere il pubblico con uno stile comunicativo diretto e con formati innovativi, aiutandolo a sviluppare un occhio critico su abitudini di acquisto e di consumo”.
Il sistema di sicurezza alimentare europeo è stato creato 20 anni fa e da allora gli scienziati dell’EFSA, in stretta collaborazione con esperti nazionali di tutta Europa, conducono analisi sui rischi per la salute lungo tutta la catena alimentare, dal campo alla tavola.

Continua Spagnolli:“L’intensa cooperazione fra autorità, esperti, istituti ed operatori sia pubblici che privati è il valore fondante del sistema ed è la chiave per sviluppare nuove conoscenze che favoriscano la necessaria transizione verso sistemi alimentari che, oltre a garantire la salute del consumatore, siano anche sostenibili per l’ambiente.

Sul sito web della campagna è disponibile un toolkit #EUChooseSafeFood che include immagini, cortometraggi e post sui social media in diverse lingue, facilitando il coinvolgimento delle autorità e delle associazioni nazionali nella campagna.

Qui la versione italiana

Foto: Efsa

  • Condividi articolo