APPUNTAMENTI – La consapevolezza del cibo in una mostra interattiva a Torino

8 Novembre 2022

Inaugura oggi, 8 novembre, a Torino, presso il Polo del ‘900 la mostra interattiva “Nel nostro piatto”, destinata a studenti e famiglie. La mostra è un percorso interattivo e multimediale, educativo, di gioco e di conoscenza sulle ricadute economiche, sociali, ambientali delle nostre scelte sul cibo e su come si intreccino al contrasto al climate change.

L’obiettivo è quello di generare nei cittadini maggiore consapevolezza sui temi chiave per il settore alimentare, offrendo degli strumenti per distinguere tra verità scientifiche e fake news, tra sensazioni e problemi veri.

I temi trattati

Tanti i temi legati all’alimentazione. Si passa dalla conoscenza del nostro corpo, sapore e gusto, al ciclo di vita dei prodotti.  Si spiega quali sono le filiere della produzione del cibo e come lavorano, quali risorse del pianeta vengono usate da agricoltura e allevamenti.

Si fa cultura del cibo, parlando di inquinamento e sprechi. Si insegna le lettura delle etichette, che cosa significa qualità e a cosa servono i controlli.

Si impara che gli aggettivi da accostare alla parola cibo sono buono, pulito, giusto, sano, con tutto quanto deve essere fatto dai vari attori della filiera alimentare per garantirli.

Una sezione è dedicata al suolo, come fabbrica della vita, per conoscerne i segreti: che cosa è, come è fatto, a cosa serve, chi lo minaccia, che cosa fare per preservarlo.

Si guarda anche al futuro: la mostra conduce in un viaggio dalla situazione attuale fino ai due anni cruciali per il contrasto al cambiamento climatico: 2030 e 2050, per capire gli scenari e i segni attuali e futuri che richiedono l’attenzione dei cittadini e quella dei decisori.

Le attività previste

Tutto questo si svolge con una serie di attività interattive: esplorare il supermercato,  parlare con le galline allevate, fare gare sui rischi e sulle credenze,  costruire la dieta mediterranea con la sua doppia piramide, infilare forchette in cibi improbabili e riconoscere le varietà di frutta e verdura, compresi fiori e foglie, individuare le stagionalità nel nostro Paese.

Si può seguire il cammino di un piatto di pasta nel nostro apparato digerente e intestino, misurare le vitamine nella frutta e verdura, distinguere colori e sostanze, per capire come si incontrano la chimica del corpo e quella del cibo.

Nella mostra si impara come conservare gli alimenti con il frigorifero, far crescere una pianta di riso, cercare qualche consiglio negli acquisti per evitare frodi e danni…

Insomma la strada scelta è quella di imparare divertendosi.

La mostra è un progetto della Regione Piemonte e del Museo di Scienze Naturali (Direzioni regionali Cultura e Agricoltura e cibo) ed è promossa, presso il Polo del ‘900, dalla Fondazione Vera Nocentini.

La mostra sarà aperta alle scuole e al pubblico gratuitamente con visite guidate su prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni: https://www.polodel900.it/eventi/

 

  • Condividi articolo