ATTUALITA’ – Il cibo protagonista dei buoni propositi per il 2022

4 Gennaio 2022

Come ogni inizio anno, anche questo 2022 è iniziato con tanti buoni propositi e – sorpresa, ma non troppo – molti riguardano il cibo. Lo ha messo in evidenza una ricerca condotta dall’istituto di ricerca Censuswide, per conto di HelloFresh, servizio di box ricette a domicilio. Secondo l’indagine, per il 45% degli intervistati il nuovo corso del 2022 parte dalla voglia di convivialità e dal desiderio di spendere più tempo con le persone care.

Per gli Italiani dedicarsi a chi si ama passa anche da piccoli gesti. Il 59% degli intervistati dichiara di voler migliorare le proprie abilità culinarie  per poter coccolare la famiglia o gli amici con un piatto preparato con le proprie mani in occasione dei pranzi domenicali. Infatti, secondo il 56% dei rispondenti, non c’è nulla che renda l’atmosfera più rilassata che condividere un pasto preparato a casa.

Cucinare è anche una dimostrazione tangibile della cura ed attenzione che si hanno per le persone care, lo pensa il 46% dei rispondenti e in particolare il 53% delle Italiane.

Voglia di novità e di benessere

Se il 40% degli intervistati ammette di cucinare sempre le stesse ricette per mancanza di tempo o di ispirazione, anche nel fare la spesa, in questo inizio di anno, non manca la voglia di provare cose nuove.

Infatti il 73% degli intervistati si ritiene audace nel ricercare nuovi sapori e, per iniziare l’anno con creatività, il 63% vorrebbe sperimentare ricette con un twist innovativo; mentre il 54% non vede l’ora di provare piatti fusion con un tocco tradizionale.

Tra i buoni propositi, per molti (il 31%) c’è il desiderio di avere un’alimentazione più bilanciata, nonostante i mille impegni quotidiani. Il 48% degli interpellati pone in cima ai benefici di una cena preparata a casa la possibilità di scegliere con cura ogni ingrediente, con un occhio di riguardo alla salute.

Gli intervistati sarebbero disponibili ad allargare il portafogli per assicurarsi un regime alimentare più sano: qualità degli ingredienti (per il 54%) e freschezza (per il 45%) sono le principali motivazioni per le quali non avrebbero problemi a spendere di più.

Ad ostacolarli nella realizzazione di queste buone intenzioni, la mancanza di tempo (per il 34%), di organizzazione (per il 24%) e di ispirazione (per il 21%).

 

 

  • Condividi articolo