EFSA – Al via la valutazione rischio-beneficio nel pesce per diossine e metilmercurio

27 Dicembre 2021

E’ sempre più importante e necessario valutare i benefici nutrizionali e per la salute dei vari alimenti rispetto ai potenziali rischi derivanti da pericoli come i contaminanti ambientali presenti negli alimenti. L’EFSA invita esperti in questo campo a partecipare a un colloquio scientifico sulla RBA – la valutazione del rapporto rischio-beneficio degli alimenti – nel febbraio 2022.  

Il risultato del confronto fornirà un aggiornamento delle valutazioni ad ampio raggio dei rischi e dei benefici per la salute derivanti dal consumo di pesce, la prima di diverse di tali valutazioni pianificate. L’occasione è stata la richiesta della Commissione europea all’EFSA di fornire un RBA aggiornato del consumo di pesce in relazione alla presenza di un largo gruppo di contaminanti ambientali: diossine (PCDD/F) e PCB diossina-simili, metilmercurio, ritardanti di fiamma bromurati e sostanze perfluoroalchiliche.

L’ultima valutazione del comitato scientifico dell’EFSA risale alla guida sulla RBA sanitaria degli alimenti del 2010. La necessità, oggi, è quella di incorporare i progressi in diversi campi scientifici per nuove RBA per la gestione del rischio nella definizione di consigli dietetici .

Il colloquio scientifico è stato organizzato per raccogliere opinioni sulle esigenze attuali e sui possibili approcci. In particolare, gli esperti Efsa vorrebbero ricevere input sui progressi nella metodologia RBA, sui bisogni RBA e sull’esperienza dalla sua applicazione.

A chi è rivolto? 

Esperti nella valutazione del rapporto rischio-beneficio, valutatori del rischio e gestori del rischio della Commissione Europea e degli Stati membri, altre autorità nazionali, organizzazioni internazionali tra cui l’OMS e la FAO, nonché le parti interessate.

 

Foto: milademidova (Pixabay)

 

  • Condividi articolo