ATTUALITA’ – Sospeso (fino a fine anno) l’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi

4 Gennaio 2021

Tra le novità introdotte dal Decreto “Milleproroghe 2021”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2020 ce n’è una che riguarda l’etichettatura ambientale degli imballaggi. Il Decreto, infatti, sospende – fino al 31 dicembre 2021 – l’obbligo di riportare sugli imballaggi destinati al consumatore finale, le indicazioni che riguardano il fine vita dell’imballaggio.

Questo obbligo era stato introdotto in settembre, con l’approvazione del Decreto 116.  L’art. 3 comma 3, lettera c) di questa norma ha apportato modifiche al comma 5 dell’art. 219 del decreto legislativo 3 aprile 2006 n.152, prevedendo l’obbligo di etichettatura ambientale degli imballaggi dal 26 settembre 2020.

Questa proroga è importante per le aziende che avranno più tempo per adeguare i propri packaging ai nuovi obblighi. Resta invece in vigore l’obbligo di apporre su tutti gli imballaggi (primari, secondari, terziari) la codifica identificativa del materiale secondo la Decisione 129/97/CE.

Un’occasione per chiarire i dubbi

Restano però ancora aperti molti dubbi interpretativi, che proveremo a chiarire in un webinar dal titolo Etichettatura ambientale dei prodotti alimentari: il Decreto 116/2020. Istruzioni operative per una corretta applicazione”. Il corso si terrà il prossimo 14 gennaio sulla nostra piattaforma.

Interverranno:

  • Lorenza Andreis e Antonio Fiumara – Studio legale Andreis e associati – Torino e Milano
  • Massimo Zonca – esperto confezionamento e contatto alimentare
  • Simona Fontana – Responsabile Centro Studi Area Prevenzione Conai

 

  • Condividi articolo