L’evoluzione del Reg.1169/2011 – Focus su: origine, allergeni, eCommerce – streaming

Disponibile fino al: 30/09/2021

Registrazione del live webinar del 25 maggio 2021 


Sono passati 10 anni dall'entrata in vigore del Regolamento 1169/2011 e questa norma è ancora oggetto di dibattito: permangono punti controversi e ambiti di approfondimento, mentre alcuni articoli sono diventati oggi di stringente attualità. Nella mattinata di formazione si affronteranno le novità già in atto, i limiti rivelati dalla sempre più diffusa applicazione della normativa nell’e-commerce, e gli errori ancora comuni nella comunicazione degli allergeni.
Si approfondiranno alcuni aspetti specifici del Regolamento:
  • Introduzione al Regolamento e informazioni obbligatorie
  • Origine dell'alimento (Regolamento di esecuzione 775/2018)
  • Prodotti a Denominazione di Origine Protetta o a Indicazione Geografica Protetta
  • L’informazione alimentare nel food & grocery e-commerce
  • La corretta comunicazione della presenza di allergeni e sostanze che provocano intolleranze
Ogni argomento sarà affrontato da un avvocato esperto sulla specifica tematica. Sarà dato ampio spazio alle domande.
  • Il corso ha l'obiettivo di offrire gli strumenti e le linee guida utili ad aiutare le imprese e i produttori nell'applicazione del Reg. (UE) n. 1169/2011. Attraverso la disamina di case study e relativa giurisprudenza, verranno posti in luce gli errori da evitare nella comunicazione, sia che si tratti di alimenti pre-confezionati, che sfusi e l'insorgere di possibili responsabilità anche penali.
  • Nei vari interventi verrà messa in luce la rilevanza del diagramma di flusso dall’autocontrollo all’etichettatura, per una corretta informazione.

Prezzo: euro 114,00 (IVA esclusa)
  • Sei un'azienda e desideri acquistare più accessi per i tuoi dipendenti? Contattaci per una quotazione personalizzata
  • Sei iscritto all'Ordine dei Tecnologi Alimentari? Contattaci per  sapere il codice sconto a te riservato
  L'iscrizione dà diritto a:
  • Partecipazione al webinar in diretta, con possibilità di porgere le proprie domande ai docenti
  • Accesso alla registrazione del corso per 30 giorni dallo svolgimento dello stesso
  • Accesso al materiale didattico scaricabile
  • Attestato di partecipazione nominale
  • Per i Tecnologi Alimentari: rilascio 4 crediti formativi professionali
  • Per seguire il webinar non è necessario scaricare alcun programma. Basta un computer (o tablet o cellulare) e una connessione stabile a Internet. Riceverete via mail una conferma di iscrizione automatica (in caso non arrivi, verificate nello SPAM) e in seguito un link per collegarvi alla piattaforma per seguire il corso.
  Photo by Guillaume Périgois on Unsplash

Categoria: Acquista
  • Vuoi chiedere ulteriori informazioni?

    Contattaci
  • Quanti crediti puoi avere con questo corso?

    Scopri

Imprese, aziende e consorzi alimentari, produttori, OSA, tecnologici, consulenti legali, settore HORECA e settori di somministrazione e vendita alimenti.

1169: le novità già in atto, i limiti rivelati dalla sempre più diffusa applicazione della normativa nell’e-commerce, gli errori ancora diffusi nella comunicazione degli allergeni, le prospettive di riforma del Regolamento.

Il Regolamento 1169. Il tema dell'orgine
Avv. Riccardo Di Santo

I dieci anni del Regolamento 1169/2011
Principi e obiettivi generali del Regolamento (UE) n. 1169/2011
o Requisiti relativi all’informazione sugli alimenti: pratiche leali di informazione e responsabilità degli operatori del settore alimentare
o Contenuto e presentazione delle informazioni obbligatorie sugli alimenti: informazioni obbligatorie, messa a disposizione e requisiti linguistici sugli alimenti preimballati e non preimballati
o Disposizioni particolareggiate sulle indicazioni obbligatorie, con cenni al Regolamento 775/2018, Origine dell'alimento
o I prodotti a Denominazione di Origine Protetta o a Indicazione Geografica nell'etichettatura, nella presentazione e nella pubblicità


L’informazione alimentare nel food & grocery e-commerce
Avv. Rossella Zollino
Food & grocery e-commerce trend
• i numeri pre e post lockdown
• i comportamenti e i desiderata degli user
• punti critici e di attenzione

L’informazione alimentare come key point del food & grocery e-commerce
• fonti
• contenuto e forma: il cosa, come e dove delle informazioni alimentati in caso di e-commerce:

Disciplina generale dell’e-commerce con focus sulle altre informazioni da fornire sul sito prima della trasmissione dell’ordine e su consegna e recesso

Punti di attenzione e specificità del food & grocery e-commerce
• sostituzioni
• consegna e logistica
• catalogo (assortimento e prezzi ) (se si ha anche un negozio fisico)
• prodotti a peso variabile
• recesso

Complessità e prospettive del food & grocery e-commerce

La comunicazione degli allergeni nonchè delle sostanze atte a provocare intolleranze e la disciplina speculare del senza glutine e senza lattosio
Avv. Cinzia Catrini

Allergeni e sostanze che provocano intolleranze, cosa sono?
Il rapporto tra il Reg. (UE) n. 1169/11 - Reg. (CE) n. 852/04 ed il Reg. (CE) n. 178/02, la gestione del rischio e buone prassi nel piano di autocontrollo;
• Le linee del Ministero della Salute 2018 Allergie alimentari e sicurezza del consumatore
• focus novità: Reg. (UE) n. 382/2021 adeguamento del Reg. (UE) 852/2004 alla revisione della norma del Codex Alimentarius 'General Principles of Food Hygiene' (Principi generali in materia di igiene alimentare, (CXC 80-2020) intervenuta lo scorso settembre 2020, con la quale è stato introdotto il principio generale della «cultura della sicurezza alimentare» per aumentare la consapevolezza e migliorare i comportamenti dei dipendenti degli stabilimenti alimentari: focus allergeni
• Allergeni: quali sono? I 14 alimenti che richiedono una particolare attenzione nella comunicazione All. II Reg. (UE) n. 1169/2011;
• Modalità di fornitura di informazioni sugli allergeni (sostanze/alimenti atti a provocare intolleranze) in relazione agli alimenti pre-imballati
focus cd carry over
focus cd May contain
• Modalità di fornitura di informazioni sugli allergeni (sostanze atte a provocare intolleranze) in relazione agli alimenti preincartati alla presenza o meno del consumatore, ovvero ancora venduti sfusi. In questo contesto porteremo l’attenzione anche al “fuori casa” e, quindi, alla ristorazione ed alle attività di somministrazione alimenti ad essa assimilabili
• Modalità di fornitura di informazioni sugli allergeni (sostanze atte a provocare intolleranze) nel Business to Business (B2B) e la c.d. Precautionary Allergen Labelling (PAL)
• Case study: criticità, responsabilità e sanzioni amministrative - penali
• La disciplina speculare delle indicazioni Allergen free
• Il glutine: normativa di riferimento
• Il lattosio: normativa di riferimento
• Case study: criticità, responsabilità e sanzioni amministrative - penali.


Docenti

Riccardo Di Santo

Avvocato, esperto in diritto alimentare

Riccardo Di Santo è entrato a far parte dello Studio legale CBM&Partners nel 2018. Ha maturato una significativa esperienza nel...

Vai alla scheda

Rossella Zollino

Avvocato - Diritto del commercio elettronico

Rossella Zollino, entrata nello Studio Legale CBM & Partners nel 2000, è partner dal 2007. Riconosciuta come uno dei maggiori...

Vai alla scheda

Cinzia Catrini

Avvocato cassazionista esperto in diritto alimentare

Cinzia Catrini, avvocato cassazionista del Foro di Milano, con Studio in Milano, nell’ambito della sua oramai ventennale attività di assistenza...

Vai alla scheda

Ti interessa il corso?

L’evoluzione del Reg.1169/2011 – Focus su: origine, allergeni, eCommerce – streaming

Cinzia Catrini, avvocato cassazionista del Foro...
114 IVA esclusa Acquista

Cosa accade dopo aver acquistato?

1 Verrai indirizzato al carrello per completare l'ordine.
2 Ti verranno inviate le credenziali per accedere al corso.
3 Nella tua area utente troverai le informazioni per seguire il corso.

Metodi di pagamento

Puoi pagare tramite carta di credito o bonifico bancario.

metodi di pagamento