Attualità – Sabato 30 è il secondo Saturdays for Future

28 Novembre 2019

Sabato 30 novembre torna in tutta Italia l’appuntamento con Saturdays for Future. Questa iniziativa è stata lanciata dal portavoce di Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS) Enrico Giovannini e dal presidente del comitato scientifico di NeXt Leonardo Becchetti, per sensibilizzare le persone sulla produzione e il consumo responsabili. La data non è scelta in maniera casuale. In vista dello shopping natalizio, infatti, si vuole invitare a evitare gli sprechi, ridurre i rifiuti, riciclare e scegliere i prodotti con più attenzione.
Il cambio di abitudini di spesa, soprattutto da parte dei giovani e delle famiglie, può incidere positivamente sui modelli di produzione e rendere le aziende più sostenibili sul piano ambientale e sociale. Per questo l’idea dei Saturdays for Future punta a rendere il giorno in cui la maggior parte delle persone fa la spesa settimanale quello dell’impegno a favore dello sviluppo sostenibile e contribuire a realizzare il Goal 12 dell’Agenda 2030 (Consumo e produzione responsabili), sottoscritta nel 2015 da 193 Paesi dell’Onu, Italia compresa. All’iniziativa hanno aderito molte associazioni, aziende, organizzazioni della grande distribuzione, scuole, università, negozi, dimostrando il crescente interesse verso la promozione di comportamenti più responsabili.
Come nel caso della prima mobilitazione, le iniziative dell’appuntamento di sabato prossimo verranno diffuse sui social con l’hashtag #SaturdaysforFuture.
L’invito di ASviS a partecipare ai Saturdays for Future è esteso a tutti: cittadini, associazioni, docenti, media, aziende di produzione e della distribuzione. Tutti sono coinvolti nella sfida a creare una società più sostenibile.

  • Condividi articolo