Cibus Connect 2019, produzioni italiane in fiera a Parma

9 Aprile 2019

Al via Cibus Connect 2019,  l’appuntamento smart dedicato alla promozione delle produzioni italiane, che si svolge negli anni dispari di Cibus, la fiera biennale agroalimentare organizzata da Fiere di Parma con Federalimentare e in collaborazione con ICE Agenzia.

Dal 9 al 11 aprile presso il polo fieristico di Parma sono attesi circa 10 mila visitatori professionali, di cui il 30% esteri.  Molti infatti saranno i top buyer provenienti da Stati Uniti, Asia ed Europa.

L’esposizione

Saranno presenti tutte le categorie fra cui pasta, conserve, olio, condimenti, gastronomia, farine, salumi, lattiero-caseario, dolci e quarta gamma. Rispetto alla passata edizione cresce la presenza di prodotti salutisti e bio; riprendono bene anche i salumi e il dolciario. In più si potrà visitare anche un’area di operatori segnalati da Slow Food, con l’obiettivo di spingere verso possibili nuovi acquirenti i prodotti regionali del Made in Italy. Non mancherà infine Assobio con uno stand di rappresentanza della comunità di imprese dell’agroindustria e della distribuzione

Obiettivo-export

Il comparto agroalimentare italiano è da tempo un settore trainante della nostra economia. Nel 2018 infatti la produzione delle industrie alimentari  è aumentata dell’1,1% rispetto al 2017 e l’export del 3%. Sono stati raggiunti i 140 miliardi di euro di fatturato di cui 32,9 miliardi con i mercati esteri.  Secondo le previsioni, l’export nel 2019 dovrebbe posizionarsi di nuovo intorno al +3%. Due le nuove sfide: raggiungere, come industria alimentare, un’incidenza del fatturato export sul fatturato totale uguale o superiore al 25% e quella di spingere in un biennio l’export agroalimentare complessivo alla quota ambita di 50 miliardi. Quali sono i mercati esteri emergenti? Egitto (+48,8%), Ucraina (+43,6%), Lettonia (+31,3%), Nigeria (+22,6%), Filippine (+24,5%), Bulgaria (+31,1%), Nuova Zelanda (+22,0%) e Vietnam (+19,0%) (dati Federalimentare).

Gli eventi 

Negli eventi delle due giornate di Cibus Connect si parlerà di:

  • fattori critici di successo delle aziende agroalimentari del Mezzogiorno (dati ISMEA).
  • Sinergie tra aziende alimentari e catene di distribuzione (in co-organizzazione con la società di consulenza PricewaterhouseCoopers PwC e testimonianze di retailer internazionali ed italiani).
  • Prodotti premium brand e premium store brand con presentazione di case history dal mondo retail e dell’industria con speech di retailer esteri.
  • Casi di successo di paring Food & Wine sugli scaffali dei retailer internazionali (workshop organizzato da Expertise on Field in collaborazione con Deloitte)

Il fuori Salone “Cibus Off”

E dopo la visita ci si potrà lasciar tentare dal fuori Salone “Cibus Off”, promosso dalla città di Parma, Creative City of Gastronomy per l’Unesco, dal 6 al 14 aprile 2019: eccellenze eno-gastronomiche ed iniziative culturali nelle strade e nelle piazze della città.

  • Condividi articolo